In 6 anni di acquisti su Amazon non mi è mai capitato di dover fare un reso di un articolo perché difettato, perché non conforme con la descrizione, o per chissà quale altra motivazione. Ma come si dice c’è sempre una prima volta! Vi racconto allora di come ho affrontato la situazione:

Avevo acquistato una cover per il mio Honor 7.
Avendo avuto iPhone negli ultimi anni ero abituata alla facilità e la vasta scelta di cover. Quindi dopo una ricerca tra recensioni, prezzo ed estetica scelgo questa cover.
Arrivata velocissima, come tutti i prodotti che acquisto da Amazon, la provo entusiasta e va tutto bene. Realizzo solo dopo, che mannaggia a me, non avevo ordinato una pellicola, e opto quindi per ordinare una pellicola in vetro temperato.

All’arrivo della pellicola (della cui parlo qui), la applico perfettamente ed al termine con esaltazione inserisco subito la mia cover. Immediatamente mi accorgo che gli angoli della pellicola iniziano ad innalzarsi tutti (alzando progressivamente l’intera pellicola causa la sua rigidità). È una cosa che non mi è mai successo! Quindi allarmata tolgo la cover e aspetto un giorno intero pensando potesse cambiare la situazione.
Tristemente mi rendo conto che questa cover non è compatibile con la mia pellicola di vetro temperato. Quindi decido, non sapendo che farmene di questo oggetto, di informarmi per il reso.

Chiedere il reso di un articolo su Amazon è veramente semplicissimo:
basta andare nel proprio account, tra i propri ordini, scegliere il prodotto che vogliamo restituire e cliccare su “Restituisci o sostituisci articoli”. (Ovviamente i prodotti digitali, esempio ebook, non possono essere restituiti)
In genere la maggior parte degli articoli hanno il reso gratuito di 30 giorni dalla consegna. (QUI potete leggere le politiche di reso direttamente da Amazon)
Se entrando nella fase di restituzione avete superato i tempi previsti dalle politiche di reso, vi si presenterà un avviso che vi comunica l’impossibilità procedere, ad esempio: “Questo articolo non è più disponibile per la restituzione. Il termine entro cui effettuare la restituzione è scaduto in data XX mese XXXX.”

Altrimenti vi si chiede di selezionare l’articolo da sostituire e di selezionare dal menù a tendina una motivazione. A seconda della motivazione e della disponibilità dell’articolo ci sarà la possibilità di ottenere un rimborso o una sostituzione. Attenzione, perché è necessario effettuare il reso entro la data segnalata dal servizio.
Così procedendo il sistema elabora un’etichetta da stampare e fissare sul pacco imballato (preferibilmente nella confezione originale) pronto per essere spedito senza ulteriori spese.
Non ci sarebbe nemmeno da specificarlo ma i prodotti devono essere restituiti unitamente agli accessori, ai componenti e ai materiali illustrativi contenuti nella confezione originale.
Al termine del processo, riceverete anche una email da [email protected] per visualizzare lo stato del reso/rimborso.

Nella mia esperienza è bastato recuperare la confezione originale, inserirlo in una scatola di Amazon, fissare l’etichetta e presentarmi in posta consegnando il tutto. In posta vi viene rilasciata un foglio di “ricevuta” per testimoniare l’effettuato reso.

Sono contenta di aver testato senza problemi questo servizio, e se che se dovessi non essere contenta di qualsiasi prodotto acquistato la procedura è veramente semplice.
Per oggi ho parlato abbastanza! Vi saluto, alla prossima!
With love <3 Chiara Roberta

Amazon servizio reso gratuito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.