Crea sito

L’importanza di essere se stessi – viaggiare in solitaria

Buongiorno e bentornata a me su queste pagine.

Da quando sono tornata dall’Asia ho compreso l’importanza del valore che diamo a noi stessi e quindi il fatto di non poter sempre accontentare gli altri a discapito dei nostri sentimenti e reali volontà.
Ho imparato che viaggiare da soli ti lascia l’opportunità di poterti organizzare al meglio e come vuoi, e senza compromessi.

Questo non discrimina i viaggi in compagnia, ché sono qualcosa di meraviglioso. Poter condividere le esperienze con qualcuno che ami o per il quale semplicemente provi affetto o semplice simpatia (ndr io ho tutta una mia scala dell’affettività).

La difficoltà sta nel trovare l’equilibrio tra momenti di solitudine e di compagnia.

In un viaggio in solitaria adoro stringere nuove conoscenze ed amicizie. Allo stesso tempo in europa, per ora sono stata solo ad Amsterdam in solitaria dalla quale sono stata oggi, ho riscontrato meno semplicità nello stringere rapporti rispetto all’Asia (anche in Russia a dire la verità).

Di certo lo spirito con il quale si affronta un viaggio in solitaria è certamente più aperto di quando si viaggia in coppia o con altre persone. Parlo della mia esperienza ovviamente. Quando mi è capitato di viaggiare in compagnia, mi sono talvolta stressata per organizzare, mi sono stressata per scendere a compromessi, mi sono stressata per trovare attività comuni anche all’altra persona. Ad esempio c’è chi ama i musei e chi no, chi adora i parchi e chi no, chi mangia carne e chi no.

Talvolta ho fatto tutto ciò senza che mi venisse espressamente chiesto! Quindi non posso “incolpare” nessuno delle mie scelte. Tuttavia quando giri da solo puoi permetterti di improvvisare, di cambiare programmi all’ultimo, non devi preoccuparti di quale strada stai percorrendo e puoi seguire il flusso e i sentimenti che la città od il luogo ti suscita.

amsterdam L'importanza di essere se stessi - viaggiare in solitaria

Si è concluso così il primo viaggio in europa dell’anno. E spero il primo di tanti viaggi in questo 2019, e spero anche il primo di tanti post su questi viaggi.

Alla prossima!

Ps. Una dei contro di viaggiare da soli è che non hai nessuno che ti faccia le foto. Riguardo a questo devo ben studiare come fare!

Adieu 2018 & buon 2019!

Buongiorno e buon anno nuovo, buon 2019!
Ieri si è concluso un anno di forti cambiamenti e decisioni, di viaggi, di impegni e di momenti di stallo.

Da quando sono tornata dall’Asia, dal mio incredibile viaggio, ho avuto momenti di stallo, e non posso negarlo, anche di difficoltà.

Oggi apro il nuovo anno con determinazione e obiettivi. Per la prima volta nella mia vita mi sono comprata un’agenda giornaliera per il 2019.

Tengo già dal 1° di giugno un diario personale sul quale scrivo a mano tutti i giorni, e devo dire sono abbastanza costante. Il fatto di avere un diario fisico ovviamente ha fatto sì che io focalizzassi più attenzione ed energia su quello invece che su queste pagine fatte di codici binari.

Inoltre dati i miei ultimi mesi di stallo, non ero molto per la condivisione di pensieri e parole.

Ringrazio tutti quelli che in questi anni hanno speso anche un minuto nella lettura di qualcosa scritto da me e concludo questo breve post con un augurio di buone feste (perché fino al 6 gennaio per me aleggia un clima di festa) e buon 2019!

buon 2019

Ci aggiorniamo presto!
Bacioni

ps. Visto che l’anno scorso pare che io mi sia persa gli auguri di buon anno vi invito a leggervi quello per il 2016 e i due per il buon anno 2017 e poi i propositi per il 2017.

City of stars • La La Land

Oggi va così.

City of stars
Just one thing everybody wants
There in the bars
And through the smokescreen of the crowded restaurants
It’s love
Yes, all we’re looking for is love from someone else

A rush
A glance
A touch
A dance

A look in somebody’s eyes
To light up the skies
To open the world and send it reeling
A voice that says, I’ll be here
And you’ll be alright

I don’t care if I know
Just where I will go
‘Cause all that I need is this crazy feeling
A rat-tat-tat on my heart

Think I want it to stay

Something new

Hi guys, torno su queste pagine per una nuova esperienza.
Durante il mio viaggio sono stata lasciata a casa da lavoro, il mio datore ha interrotto il mio contratto, cosicché al mio rientro mi sono messa alla ricerca di qualcosa da fare.

Subito si è capitolata nella mia vita una palla che ho preso al balzo: un corso di social media marketing.

Non so dove mi porterà questo percorso e non so che tipo di esperienza potrà essere! Sono super contenta per questa opportunità e per le persone che andrò ad incontrare e conoscere durante questo mese! <3

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Chiara R Cattaneo (@chiararoberta) in data:

Stay tuned <3
A presto <3

 

Song of the day | When we were young · Adele

Buongiorno a tutti!
Sono tornata sul suolo italico ma domani già ripartirò. So che non posto da tanto tempo e avrei tanto da dire.
La mia vita in questo momento ha avuto un risvolto inaspettato e ne sono molto contenta, solo che sono in un periodo di assesto, o per meglio dire di totale disequilibrio.

Ho bisogno di tempo per comprendermi, e di tanto tempo per recuperare cose arretrate.
Non voglio abbandonare per nulla questa piattaforma, quindi oggi vi lascio un po’ il mood “adeliano” di ieri e oggi.

A presto <3

Sono tornata!

Ben ritrovati carissimi!
Sono ritornata in casa-base. Ho affrontato un’avventura fantastica e appena recupero tutte le foto e le note sul telefono che ho puntualmente rotto appena tornata a casa, vi potrò mostrare di più!

Intanto vi spammo un po’ la pagina facebook che ho creato ad hoc per questo viaggio e dove ho postato ogni giorno un piccolo pensiero od una foto, od un video.

Buona visione 🙂 e a presto!

CLICCA QUI –> Back Home, girl  <– CLICCA QUI

il gene dell’esploratore

Buongiorno, o buon pomeriggio per chi come me al momento si trova in Cambogia. Qui siamo cinque ore avanti rispetto all’Italia, e quando io sono già a metà giornata gli italiani si stanno svegliando. Quando esco per cena, gli italiani mangiano, quando penso ai miei cari è come se mi trovassi su un piano parallelo. Dieci giorni senza smartphone, senza contatti, e poi la decisione di prendere in mano la mia vita.

Un iPhone usato acquistato con 178 dollari, una penna, un quaderno ed il passaporto alla mano. Tanta voglia di esplorare. È quanto basta oltre all’amore ed al sostegno di coloro che mi aspettano ad undicimila chilometri di distanza.

Grazie a tutti

Luglio e Agosto non ti conosco

Buongiorno ragazzi,
sparita da un po’ di tempo. Sto vivendo un momento di crisi da contenuti, mi dicevo che dovevo avere qualcosa di intelligente da scrivere e stamattina invece ho riflettuto: se questo è un angolino tutto mio, non è necessario che aspetti o cerchi l’illuminazione. Inoltre più ci si focalizza su qualcosa più si attarda a trovarla.

Ebbene eccomi qui, a fare un post dopo moooolti giorni, nella frescura di questa mattina milanese. Il cane affianco a me ed io sono ancora in pigiama dando priorità a questo rispetto al treno che devo prendere.

A presto <3
.E

Caudalie · Skin care per pigri (Acqua Micellare)

Non so bene che titolo dare a questo post, quindi prima scriverò di getto e poi deciderò all’ultimo il titolo.

Data la mia ormai nota pigrizia, dopo aver letto il libro Sette riti di bellezza giapponese, ho deciso che non potevo mai e poi mai più andare a letto senza struccarmi o quanto meno lavarmi la faccia. Tanto se ti lavi i denti aggiungi qualche minuto in più per la skincare notturna, preparare quindi la pelle alla notte. Detto fatto sembra tutto semplice, e difatti lo è, se non quando torni a casa tardi, stravolta dalla giornata superpiena e l’unica cosa che pensi è “lettooooo”, non avresti nemmeno voglia di metterti il pigiama, e menomale che le scarpe le tolgo a piano terra!

È qui che mi viene in soccorso un prodotto che ho conosciuto ad un evento di Treatwell al quale ero stata invitata l’anno scorso e dove avevo portato la mia amica Pina Cristina (si chiama solo Cristina ma mi piace chiamarla Pina). Di Treatwell ne ho parlato tempo fa, quindi vi rimando a questo post. Dell’evento, come tra tante cose, avrei voluto parlarne ma poi………

Vabbè, di fatto ciò che è accaduto è che mi sono presentata (altro…)