Oggi parliamo di fare bene all’ambiente. Ho da poco scoperto questo sito: Treedom, che permette di combattere le emissioni di CO2 acquistando online una pianta che verrà piantata da un’altra parte del mondo da un contadino che se ne prenderà cura.
Non so assicurarvi la fedeltà di questo progetto, ma la cosa mi è sembrata grandiosa, e quindi ho deciso di provarlo.Treedom

A questa pagina sono illustrate le specie di piante e dove verranno piantate. Se si clicca sulla pianta si aprono le caratteristiche, compreso del valore di assorbimento di CO2.
Io ho scelto una Grevillea, che verrà piantata in Kenya.
Assorbirà durante la sua vita 800 kg di CO2, ossia quanta ne produce in media una persona in 62 giorni. ( Dati forniti da Google Public Data.)


Ecco la descrizione della mia pianta:

La Grevillea robusta raggiunge altezze di 12- 25 metri; i fiori sono di un giallo vistoso e ricchi di un nettare che attrae le api stimolandone l’integrazione con l’ecosistema e favorendo l’impollinazione delle piante. Viene utilizzata anche come pianta frangivento e consente la formazione naturale di humus mantenendo l’umidità e migliorando la qualità del suolo.
Dillo con quest’albero: Pazienza
Piantato spesso a bordo strada, questo albero sopporta anche il traffico dell’ora di punta.
Cattura CO2
Piantando questo albero assorbirai 800 kg di CO2, quanta ne produce in media una persona in 62 giorni. Dati forniti da Google Public Data.
Sapevi che
La Grevillea è molto usata come pianta ornamentale lungo le strade e negli spartitraffico, dando un tocco di giallo alle aree urbanizzate.

Come ho anticipato prima, gli alberi vengono piantati in progetti agroforestali dove hanno un’utilità sociale, economica e ambientale. Per vedere esattamente dov’è, ogni albero viene fotografato e geolocalizzato dal contadino che lo pianta.Ogni albero è per chi lo pianta l’inizio di un lavoro, lo strumento per produrre cibo per sé e i propri cari e il modo per migliorare l’habitat in cui vive. (fonte Treedom)
Detto ciò il sito promette di aggiornare l’utente sulle condizioni dell’albero.

È inoltre possibile vedere gli utenti che hanno scelto di piantare nel territorio selezionato, e quindi quante persone, e soprattutto CHI, avendo nome, cognome e foto profilo, ha a cuore l’ambiente come te!

Arriviamo ai numeri:
Grazie ad un calcolatore online (del quale parlo qui), ho scoperto di avere 9.581 giorni di vita vissuta sino ad oggi.
Dividendo la mia vita per 62 giorni, per “sistemare” tutta l’anidride carbonica che ho prodotto (grossa stima) nella corso di essa, dovrei piantare 155 Grevillea circa!!
Calcolando il prezzo attuale di euro 6,90 a pianta in Kenya, spenderei 1.069,50 euro per ripristinare l’inquinamento prodotto da me medesima nella mia vita fino ad ora.
Sembra una cifra alta, ma riflettendoci meglio non è male considerando il tempo dei 26 anni: in media sono 5-6 alberi all’anno, e quindi solamente 41,4 euro all’anno.
È una cosa che si può fare no? (Ovviamente ognuno guarda nelle proprie tasche!)
È una cosa sulla quale si può seriamente riflettere.

Non mi dilungo ulteriormente! Per oggi è tutto, e spero di avervi fatto riflettere.
Bacini baciotti verdi :*
With love <3 Chiara Roberta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.