Buongiorno, o buon pomeriggio per chi come me al momento si trova in Cambogia. Qui siamo cinque ore avanti rispetto all’Italia, e quando io sono già a metà giornata gli italiani si stanno svegliando. Quando esco per cena, gli italiani mangiano, quando penso ai miei cari è come se mi trovassi su un piano parallelo. Dieci giorni senza smartphone, senza contatti, e poi la decisione di prendere in mano la mia vita.

Un iPhone usato acquistato con 178 dollari, una penna, un quaderno ed il passaporto alla mano. Tanta voglia di esplorare. È quanto basta oltre all’amore ed al sostegno di coloro che mi aspettano ad undicimila chilometri di distanza.

Grazie a tutti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.