Crea sito

instagram

L’importanza di essere se stessi – viaggiare in solitaria

Buongiorno e bentornata a me su queste pagine.

Da quando sono tornata dall’Asia ho compreso l’importanza del valore che diamo a noi stessi e quindi il fatto di non poter sempre accontentare gli altri a discapito dei nostri sentimenti e reali volontà.
Ho imparato che viaggiare da soli ti lascia l’opportunità di poterti organizzare al meglio e come vuoi, e senza compromessi.

Questo non discrimina i viaggi in compagnia, ché sono qualcosa di meraviglioso. Poter condividere le esperienze con qualcuno che ami o per il quale semplicemente provi affetto o semplice simpatia (ndr io ho tutta una mia scala dell’affettività).

La difficoltà sta nel trovare l’equilibrio tra momenti di solitudine e di compagnia.

In un viaggio in solitaria adoro stringere nuove conoscenze ed amicizie. Allo stesso tempo in europa, per ora sono stata solo ad Amsterdam in solitaria dalla quale sono stata oggi, ho riscontrato meno semplicità nello stringere rapporti rispetto all’Asia (anche in Russia a dire la verità).

Di certo lo spirito con il quale si affronta un viaggio in solitaria è certamente più aperto di quando si viaggia in coppia o con altre persone. Parlo della mia esperienza ovviamente. Quando mi è capitato di viaggiare in compagnia, mi sono talvolta stressata per organizzare, mi sono stressata per scendere a compromessi, mi sono stressata per trovare attività comuni anche all’altra persona. Ad esempio c’è chi ama i musei e chi no, chi adora i parchi e chi no, chi mangia carne e chi no.

Talvolta ho fatto tutto ciò senza che mi venisse espressamente chiesto! Quindi non posso “incolpare” nessuno delle mie scelte. Tuttavia quando giri da solo puoi permetterti di improvvisare, di cambiare programmi all’ultimo, non devi preoccuparti di quale strada stai percorrendo e puoi seguire il flusso e i sentimenti che la città od il luogo ti suscita.

amsterdam L'importanza di essere se stessi - viaggiare in solitaria

Si è concluso così il primo viaggio in europa dell’anno. E spero il primo di tanti viaggi in questo 2019, e spero anche il primo di tanti post su questi viaggi.

Alla prossima!

Ps. Una dei contro di viaggiare da soli è che non hai nessuno che ti faccia le foto. Riguardo a questo devo ben studiare come fare!

Something new

Hi guys, torno su queste pagine per una nuova esperienza.
Durante il mio viaggio sono stata lasciata a casa da lavoro, il mio datore ha interrotto il mio contratto, cosicché al mio rientro mi sono messa alla ricerca di qualcosa da fare.

Subito si è capitolata nella mia vita una palla che ho preso al balzo: un corso di social media marketing.

Non so dove mi porterà questo percorso e non so che tipo di esperienza potrà essere! Sono super contenta per questa opportunità e per le persone che andrò ad incontrare e conoscere durante questo mese! <3

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Chiara R Cattaneo (@chiararoberta) in data:

Stay tuned <3
A presto <3

 

Prisma: crea dalle tue foto opere d’arte

Ok, non sono arrivata in ritardo rispetto al mondo, è che non avevo mai pensato di poterne parlare. Parlo di Prisma, un’applicazione free disponibile su Play Store ed App Store (mi spiace se non parlo mai di Microsoft, ma sinceramente ignoro totalmente quel mondo).

Prisma applicazione

Come funziona Prisma? Da quello che ho capito Prisma stravolge i connotati di una foto e la trasforma in una vera opera d’arte. Non è il solito filtro che modifica i colori o fa effetto cartoon, con questa applicazione si possono ottenere cose molto interessanti. Qui sotto un collage di esempio che con 5 effetti by Prisma.
Quello che non mi piace è che non si può modificare una foto per intero ma attualmente sei obbligato a sceglierne una selezione quadrata come Instagram ai primi tempi.

prisma applicazione gratuita modificare foto in opere d'arte con lo smartphone android o apple

All’apertura dell’applicazione si può scegliere se scattare una foto o sceglierne una dalla galleria, dopodiché si deve posizionare la foto come meglio ci aggrada per il ritaglio (crop) e poi ci si può sbizzarire. Ho notato che per caricare alcuni effetti ci mette molto più tempo rispetto ad altri, ma poi si possono salvare le foto (ogni volta che si vuole, su ogni effetto, del quale peraltro si può decidere la percentuale di opacità dell’effetto sulla foto scelta) o condividerle direttamente su instagram o facebook. (altro…)